Mandala a tema invernale

Colorare i mandala permette di attivare l'attenzione e la concentrazione e favorisce il rilassamento. Quelli tradizionali vengono realizzati dai monaci tibetani con finissima sabbia colorata. Appena completati, vengono poi distrutti, per ricordare che nulla dura per sempre. La parola mandala in sanscrito significa "cerchio". Secondo la tradizione orientale, sono una rappresentazione dell’universo. Quando disegniamo o coloriamo un mandala, è come se rappresentassimo il nostro mondo interiore e il nostro stato d’animo. Si colorano partendo dal centro e procedendo verso l’esterno. In questo modo i mandala ci incoraggiano ad una maggiore apertura verso gli altri, partendo dalla necessità di imparare, prima di tutto, a conoscere se stessi.

Ecco a voi le immagini di alcuni mandala a tema invernale, colorati dai bambini della classe 2B di una scuola primaria in provincia di Monza-Brianza. Ai bambini è stato chiesto di utilizzare la tecnica e i colori che preferivano; per lo sfondo dovevano utilizzare solo colori freddiI colori freddi sono quei colori che ricordano il mare e i ghiacci: il blu, gli azzurri e quei colori secondari in cui predominano le sfumature.  Dai due colori primari giallo e blu si ottiene il verde, che è un colore freddo, ma dalla somma degli altri primari si possono ottenere colori che possono essere caldi o freddi (a seconda della quantitá presente di colore primario freddo e colore primario caldo). Ad esempio un viola può tendere più verso il blu e quindi essere un colore freddo, oppure verso il rosso magenta e assumere quindi una sfumatura più calda.

 

 

    

Contatti

Alessandra Barbuta

Su Facebook: maestraalexa


http://youtu.be/DiDeHAdT3IQ