5) Le ali di Gianni

Quella mattina Beniamina si svegliò rilassata e felice. Fece colazione con un bicchiere di latte e croccantini di polline. Faceva freddo e tutto taceva. Si precipitò a guardare fuori dalla finestra. La neve scendeva soffice e ricopriva ogni cosa. Beniamina aveva apprezzato il fatto che Gianni si fosse confidato con lei e non vedeva l’ora di rivederlo. Mentre stava pensando intensamente a lui, ammirando i fiocchi di neve che scendevano dal cielo, lo vide arrivare. Era più bello che mai. Beniamina gli aprì velocemente la finestra e lo fece entrare. Davanti ai suoi occhi increduli, sul corpo di Gianni cominciarono ad apparire tante ali d’oro. Gianni era imbarazzato. Beniamina lo abbracciò sul davanzale della finestra e, confortandolo, gli disse sotto voce:”Non temere; custodirò il tuo segreto. Con me puoi sentirti al sicuro”.  

(Fine quinta puntata)

  • Cerca sul vocabolario le parole in neretto presenti nel testo, poi scrivi il loro significato sul quaderno.
  • Inserisci nelle ali di Gianni il SOGGETTO, il PREDICATO VERBALE, l’ESPANSIONE DIRETTA e le ESPANSIONI INDIRETTE presenti nelle frasi date, dopo aver osservato attentamente l’esempio.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esempio:  

Le farfalle sorvolavano (che cosa?) i prati (di che cosa?) dei giunchi fioriti (quando?) nel pomeriggio.

 

  • Completa
 1) La farfalla abbracciò Gianni (dove?) sul davanzale.
 
 
 
 
2) Gianni volò (verso dove?) a casa (di chi?) di Beniamina.
 
 
3) La neve scendeva (da dove?) dal cielo.
 
 
4) Beniamina guardava (chi?) Gianni (in che modo?) con stupore.
 


Contatti

Alessandra Barbuta

Su Facebook: maestraalexa


http://youtu.be/DiDeHAdT3IQ