La volpe e l'uva

C'era una volta una volpe molto furba. Quando la vedevano, tutti gli animali del bosco fuggivano sapendo quanto fosse crudele e insaziabile, tanto che alla fine si ritrovò senza più niente da mangiare. Affamata, la volpe giunse in un vigneto.  Passò di fianco a dei tralci di vite da cui pendevano grossi grappoli d'uva matura che parevano dolci e succosi. 
"Uva? Con la fame che ho, è meglio di niente..." pensò la volpe. 
Così si alzò sulle zampe posteriori e saltò con agilità per afferrare un po' d'uva ma non riuscì a raggiungerla. 
Allora si allontanò per prendere la rincorsa e provò ancora con tutte le forze che aveva. Riprovò più e più volte ma senza alcun successo: i grappoli d'uva sembravano sempre più lontani. 
"Cra! Cra! Cra!" rideva dall'alto di un ramo una cornacchia prendendola in giro. 
" Quest'uva è troppo acerba! Poco importa se non riesco ad afferrarla... ritornerò quando sarà matura!" concluse ad alta voce la volpe gonfiando il petto per darsi un contegno. La sua delusione, però, era stata grossa e la sua pancia era ancora vuota !
(Esopo)
 
 
  • E' facile disprezzare quello che non si può ottenere!

File:The Fox and the Grapes - Project Gutenberg etext 19994.jpg


Contatti

Alessandra Barbuta

Su Facebook: maestraalexa


http://youtu.be/DiDeHAdT3IQ